Centro Benessere

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide thumbnail
Slide thumbnail
Slide thumbnail
Slide thumbnail
Slide thumbnail
Slide thumbnail
Slide thumbnail
Slide thumbnail
Slide thumbnail
Slide thumbnail
Slide thumbnail
Slide thumbnail

Nel cuore del centro storico di Gravina in Puglia nasce L’Hammam Qui Si Sana, un Centro Benessere realizzato nelle grotte ipogee, dove storia e cultura, fascino e magia si fondono, ci si immerge in un’atmosfera quasi surreale dove giochi di luce e di acqua  scorrono e  il tempo si ferma, la meravigliosa sensazione di stare bene con il tuo corpo, con la tua mente e con il tuo essere; Nella sua unica cornice orientale con i trattamenti della tradizione araba; Un angolo d’oriente dove potrete regalarvi e regalare momenti di benessere indimenticabili.

Nel rione Piaggio, Hammam Qui si sana ha trovato una sede che richiama le caratteristiche della casba; Varcandone la soglia si entra in una nuova dimensione, accolti da un ambiente di gusto compongono questa magica oasi di relax e di benessere. E dove si può godere dei benefici dell’ Hammam, fatto secondo la tradizione, dei trattamenti viso, corpo, capelli, percorsi e rituali, estetica tradizionale e araba, week end benessere.

Che cos’è l’hammam?
L’hammam nasce dalla cultura Greco-Romana prendendo il nome di thermae; E’ un luogo senza tempo dove il profumo di incensi e il lento scorrere dell’acqua rievocano la quiete di un ventre materno; Un invito all’ascolto di se stessi; Come da antica tradizione l’hammam prevede il susseguirsi di diverse stanze, dalla più calda alla più fredda, luoghi in cui mani esperte e materne vi riporteranno alla memoria sensazioni infantili di benessere.

Nella prima sala,”apodyterium” o spogliatoio dell’hammam, ci si spoglia di ogni cosa che possa richiamare il mondo fuori, si chiude a chiave ogni oggetto ed ogni pensiero in un armadietto e, coperti di un solo telo bianco, ci si prepara ad un viaggio verso se stessi, ad un momento di ascolto profondo del proprio corpo, di abbandono e di meditazione; Entrando poi nel “tepidarium” (36°) dell’ hammam ci si immerge in un’atmosfera quasi surreale dove giochi di luce e di acqua scorrono e il tempo si ferma. Subito dopo ci si sdraia su un “Pancone in marmo caldo” dove si esegue un trattamento ai Sali dell’ Himalaya o savonage al sapone nero, un vero e proprio gommage lascia la pelle morbida, straodinariamente idratata e vellutata; L’hammam induce ad abbandonarsi, ad appisolarsi, e semmai a prendere possesso del proprio corpo, assicura una detossinazione naturale tramite il sudore, il corpo e lo spirito immersi in questa magia d’ altri tempi e d’ altri luoghi si rilassano e beneficiano appieno dei trattamenti rigeneranti che completano questo percorso. Si entra poi nel “Calidarium” (45°- umidità 100%) dove avviene il vero e proprio “bagno di vapore”. Qui il calore dilata i vasi sanguigni e la circolazione ottiene grandi benefici. Ma ha anche effetti positivi sull’ umore, allontana stress e stanchezza, e migliora la qualità del sonno.

Il caldo-umido cura con una sorta di aerosol naturale problemi a naso, gola e bronchi e, agendo sui dolori reumatici ed artrosici, ne diminuisce i fastidi; l’abbondante sudorazione, inoltre, consente di espellere tossine e scorie e smaltire i liquidi in eccesso; Viste le temperature elevate, in questo ambiente è consigliabile una sosta moderata, alternandola a brevi pause e bicchieri d’acqua fresca.

Ultima fase di questo percorso di benessere prevede l’immersione nel “Frigidarium” (28°), dove ci si immerge in acqua fresca per restringere i pori, tonificare la muscolatura e dare una sferzata di energia a tutto il corpo; Per chi lo desideri, il viaggio può proseguire tra le mani di un’esperta massaggiatrice che si occuperà di restituire vigore ad un corpo molle e rilassato, scegliendo tra un’ampia varietà di massaggi; Prima di tornare alla realtà, c’è una sosta nella “Sala Relax”, una sorta di “camera di decompressione” che aiuterà chi si è rifugiato nell’hammam a ritornare, lentamente, tra una tisana, frutta e una pigra lettura, ai ritmi e ai suoni del “mondo di fuori”.

Left Menu Icon
Menu
Right Menu Icon